Diagnosi energetica e certificazione energetica degli edifici

Contrariamente alla convinzione comune, in Italia esistono ampi margini per aumentare il livello dell’efficienza energetica degli usi finali. Tale affermazione risulta particolarmente vera in settori come quello civile dove i privati e le amministrazioni pubbliche incontrano parecchie difficoltà ad avviare interventi che, nello specifico, avrebbero tempi di ritorno molto limitati.

Per le agenzie immobiliari richiedere la certificazione energetica prima di acquistare una casa e offrirla nel momento in cui la si vuole vendere o affittare, in questo momento, è garanzia di qualità e permette di differenziare la propria offerta sul mercato.

Inoltre tale adempimento sta gradualmente diventando obbligatorio. In particolare, l’attestato di certificazione energetica si rende obbligatorio:

  • per tutti gli edifici di nuova edificazione, con Permesso di costruire rilasciato dopo l’8 ottobre 2006;
  • per tutti gli edifici esistenti oggetto di trasferimento a titolo oneroso.

Le cadenze temporali relative all’obbligatorietà suddetta sono le seguenti:

  • dal 1 luglio 2007 per gli edifici di superficie utile superiore ai 1000 mq;
  • dal 1 luglio 2008 per gli edifici di superficie utile al di sotto dei 1000 mq (nel caso di trasferimento dell’intero immobile);
  • dal 1 luglio 2009 nel caso di trasferimento delle singole unità immobiliari.

L’attestato di certificazione energetica deve essere allegato all’atto di compravendita, nonché messo a disposizione del conduttore in caso di locazione (art. 6 commi 3 e 4); ai sensi dell’art. 15, commi 8 e 9, compratori e conduttori possono avvalersi della clausola di nullità per i contratti eseguiti in mancanza dell’attestato.

Per i futuri proprietari la certificazione energetica dell’edificio permette di:

  • acquistare o affittare una casa sapendo quanto consumerà;
  • capire come intervenire sulla propria abitazione;
  • usufruire delle detrazioni fiscali del 55% introdotte nella finanziaria per la riqualificazione energetica degli edifici e gli impianti solari termici;
  • certificare la qualità dell’abitazione da far valere nelle compravendite.

Lo Studio Athena di Stefania Algerio, attraverso i propri servizi ed un gruppo di lavoro adeguatamente integrato, ha una struttura che è in grado di effettuare diagnosi energetiche, di valutare la fattibilità degli interventi e di organizzare dal punta di vista finanziario, tecnico e gestionale il programma complessivo di risparmio energetico per la progettazione ed esecuzione di opere edili, la compravendita di immobili, l’accesso al credito per opere edili e l’accesso alla detrazione fiscale del 55% previsto nella Finanziaria 2008.

La proposta, che segue è indirizzata ai privati, agli studi di Ingegneria ed Architettura, alle imprese edili ed affini, alle Agenzie immobiliari, alle Amministrazioni Condominiali ed agli Istituti di credito.

Gli obiettivi della consulenza energetica integrata si identificano nella ricerca delle migliori soluzioni d'intervento in termini di Comfort, Benessere, Innovazione, Prestazione, Risparmio, Affidabilità ed Economicità.

La diagnosi energetica e la certificazione energetica degli edifici si articolano nelle seguenti fasi.

  • I FASE : Rilievi tecnici dell’edificio
  • II FASE : Calcolo del fabbisogno di energia primaria
  • III FASE : Confronto dei dati con i valori di riferimento (diagnosi vera e propria) e classificazione Energetica dell’edificio
  • IV FASE : Simulazione degli interventi di risparmio energetico
  • V FASE : Scelta degli interventi da eseguire e definizione di un piano finanziario
  • VI FASE : Certificazione energetica dell’edificio o dell’unità immobiliare

Diagnosi energetica

In breve la diagnosi energetica prevede:

  • l’individuazione delle eventuali anomalie dell’insieme edificio-impianto;
  • il confronto delle caratteristiche rilevate o calcolate con soluzioni innovative ed economicamente convenienti;
  • la proposta dei possibili interventi a risparmio energetico con verifica della convenienza economica.
  • La diagnosi energetica fa parte della certificazione energetica ai sensi della Direttiva 2002/91/CE e del D.Lgs. 192/2005 e smi.

Certificazione energetica dell’edificio

La certificazione energetica degli edifici ha lo scopo di far conoscere all’utente le caratteristiche energetiche oggettive del complesso edificio-impianto, di consentirgli il confronto con quelle di un edificio energeticamente efficiente e di indicargli gli eventuali elementi sui quali potrà agire per migliorarne le caratteristiche. La certificazione energetica, così come definita nella Direttiva 2002/91/CE e nel D.Lgs. 192/2005, comprende quindi la diagnosi energetica e richiede l’analisi economica degli investimenti.

La nostra metodologia d’intervento, nello specifico, prevede la fornitura dei seguenti servizi:

  • Diagnosi energetica
  • Studio di soluzioni integranti i fabbisogni energetici con fonti rinnovabili
  • Progettazione degli interventi di riqualificazione energetica su edifici esistenti con preventivi di spesa
  • Gestione di tutti gli adempimenti per le detrazioni fiscali 55% della Finanziaria 2008
  • Certificazione energetica dell’edificio

Il costo del servizio sarà preventivato gratuitamente caso per caso, dopo che saranno forniti, anche informaticamente, i seguenti dati:

  • Piante, sezioni e planimetrie
  • Foto dell’edificio
  • Dati catastali e geografici
  • Stratigrafia delle pareti esterne, della copertura, del solaio controterra ecc.
  • Caratteristiche tecniche degli infissi
  • Caratteristiche tecniche dell’impianto di riscaldamento